PREMIO LUX A SÁMI BLOOD 

____________________________
Il Parlamento europeo ha assegnato, oggi a Strasburgo, il Premio LUX 2017 a Sámi Blood di Amanda Kernell, racconto toccante e delicato di una ragazza Sámi che sogna una vita diversa che l’anno scorso alle Giornate degli Autori alla Mostra di Venezia si è aggiudicato l’Europa Cinemas Label.
Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, che ha consegnato il premio, ha affermato: “Quest’anno, i finalisti erano tre film che affrontano i temi che trattiamo qui in Parlamento. Il Premio LUX mira a difendere l’identità culturale europea, così come l’industria cinematografica europea, che rappresenta un grande settore dell’economia continentale, e che coinvolge molti professionisti e aziende. Il premio merita di essere sostenuto e difeso perché non possiamo accettare di perdere competitività in questo settore a causa dell’utilizzo di lingue certamente meno note dell’inglese, soprattutto per l’alta qualità del lavoro che viene svolto oggi. Al di là delle questioni politiche e delle ideologie, il Parlamento europeo sarà sempre qui a sostenere i professionisti del cinema, perché crediamo in voi e nel vostro lavoro”.
Le attrici Sámi Lene Cecilia Sparrok e Mia Sparrok, che interpretano i ruoli principali nel film di Kernell, hanno ritirato il premio, e hanno rilasciato una dichiarazione sul loro popolo. “Siamo ancora qui; noi esistiamo ancora. Ogni giorno, la nostra gente subisce gli effetti del pensiero coloniale e razzista, così come del cambiamento climatico. Sarà costruito un enorme parco eolico in Norvegia, nell’area meridionale dei Sámi, che ci interesserà profondamente. L’ONU sostiene che la nostra lingua è quasi estinta. Ricevere questo premio è come una ricompensa per le generazioni più vecchie del popolo Sámi che sono state trattate come cittadini minori – e speriamo che l’Unione europea metta fine a ciò in modo da poter tutti smettere di pensare in termini di “noi” e “loro”, ha detto Lene Cecilia Sparrok.

da cineuropa.org

premio-lux-2017